Nuove modalità di presentazione della domanda ANF

Nuove modalità di presentazione della domanda ANF

Da Studio Degortes

L’Inps, con la circolare n° 45 del 22/03/2019, ha comunicato le nuove modalità di presentazione della domanda di Assegno al nucleo familiare per i lavoratori dipendenti di aziende del settore privato non agricolo. A decorrere dal 1° aprile 2019, le domande dovranno essere presentate telematicamente esclusivamente all’Inps, che definirà il diritto e la misura della prestazione familiare richiesta.

La domanda di ANF deve essere presentata dal lavoratore all’INPS mediante uno dei seguenti canali:

  • WEB, tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito www.inps.it, se in possesso di PIN dispositivo, di una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2 o CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Il servizio sarà disponibile dal 1° aprile 2019;
  • Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.

Le domande già presentate al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019 con il modello “ANF/DIP”, per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019 o a valere sugli anni precedenti, non devono essere reiterate.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande cartacee è il 31 marzo 2019.

Il richiedente potrà consultare l’esito della propria domanda accedendo con le proprie credenziali alla specifica sezione “Consultazione domanda”, disponibile nell’area riservata. L’Inps comunicherà solamente l’eventuale rigetto della domanda.

Le variazioni che incidono sulla misura o sul diritto all’assegno devono essere comunicate esclusivamente in modalità telematica, presentando una domanda di variazione per il periodo di interesse, avvalendosi della procedura “ANF DIP”.

Per il rilascio dell’autorizzazione agli ANF, nei casi previsti dalle disposizioni vigenti, resta in vigore l’attuale procedura telematica “Autorizzazione ANF”, ma, in caso di accoglimento, sarà cura della Struttura territoriale competente procedere alla successiva istruttoria della domanda di “ANF DIP”. Non verrà, quindi, più inviato il provvedimento di autorizzazione (modello “ANF 43”); in caso di reiezione, invece, sarà inviato al richiedente il relativo provvedimento (modello “ANF58”).

La domanda di Assegno per il nucleo familiare da parte dei lavoratori agricoli a tempo indeterminato (OTI) continuerà ad essere presentata al datore di lavoro con il modello “ANF/DIP” (SR16) cartaceo come attualmente previsto.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla circolare Inps

https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=/Circolari/Circolare%20numero%2045%20del%2022-03-2019.htm&iIDDalPortale=&iIDLink=-1


Un commento su “Nuove modalità di presentazione della domanda ANF

  1. La mancata presentazione online della domanda di laurea, con le modalita e tempistiche descritte dal presente avviso, e motivo di esclusione dalle sedute di laurea della sessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *